Vision Exchange, la nuova soluzione di Sony, rende l’apprendimento molto più attivo e le riunioni aziendali più dinamiche

Il semplice controllo drag-&-drop migliora lo scambio di opinioni nei contesti di apprendimento attivo e nella condivisione dei contenuti con sedi remote

Amsterdam, 1° febbraio 2017: Sony presenta Vision Exchange, la nuova soluzione intuitiva di collaborazione per gli utenti in ambito education e corporate.

Estremamente flessibile e dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, Vision Exchange riunisce studenti, docenti e relatori in un ambiente dinamico, basato su gruppi di lavoro, che incoraggia la creatività, la discussione e lo scambio di conoscenze.

Vision Exchange, ideale per le università, gli istituti superiori e le sale conferenze aziendali, è una soluzione flessibile e dinamica per adattarsi a un’ampia gamma di spazi d’insegnamento e aree per le riunioni. I team possono fare brainstorming e lavorare in modo collaborativo, condividendo i contenuti in modalità wireless dai notebook o tablet dei partecipanti. Anche la partecipazione alla discussione tramite connessione video da sedi in remoto è semplicissima, rendendo il lavoro di squadra veramente globale.

Apprendimento attivo e lezioni interattive

Le lezioni tradizionali a senso unico vengono sostituite dai metodi interattivi che favoriscono la comprensione e la partecipazione degli studenti.

“Oggi esistono numerosi strumenti collaborativi in commercio che riflettono l’evoluzione prevalente nell’ultimo decennio nel mondo dell’insegnamento, che mira al passaggio dell’apprendimento da passivo ad attivo”, ha commentato Garry Cox, Product Manager di Sony Professional Solutions Europe. “Fino a oggi, questa rapida crescita del mercato non ha visto l’offerta di una soluzione mirata ai gruppi di lavoro dei moderni ambienti BYOD (Bring Your Own Device) che avesse la potenza, la flessibilità e l’intuitività di Vision Exchange”.

 

sony1

 

 

sony2

 

Sale conferenze aziendali

Disponibile tramite semplice licenza, l’opzione per la comunicazione remota (Remote Communication) permette ai gruppi di lavoro di connettersi ad altre sedi utilizzando sistemi di videoconferenza standard. I partecipanti possono scegliere di condividere non solo il contenuto dei propri dispositivi portatili (laptop, tablet e smartphone), ma anche annotazioni in sovraimpressione sulle immagini o indicazioni dalla lavagna in tempo reale.

La maggior parte delle sale riunioni di oggi si basa su una sola sorgente cablata e un solo schermo, accanto a un sistema AV dedicato con switcher, sistemi di videoconferenza e altro hardware. Questi set-up complessi sono causa frequente di perdite di tempo e di inutile complessità per chi presenta, costretto a gestire cavi e configurazioni complesse anziché concentrarsi sulla riunione stessa. Vision Exchange elimina questi problemi operativi, permettendo ai partecipanti di concentrarsi sulla riunione e migliorare la comunicazione.

sony3

system_diagram_1206b

 

 

schermata-2017-02-01-alle-15-29-27

 

La nuova soluzione di apprendimento attivo Vision Exchange per l’istruzione superiore e l’uso aziendale sarà disponibile in Europa a partire da giugno 2017. La soluzione sarà presentata per la prima volta presso lo stand Sony 1-N20 a ISE 2017, dal 7 al 10 febbraio.

Annunci