La #MuseumWeek 2015, il grande evento globale su Twitter dedicato alla cultura, lanciata a Parigi alla presenza del Ministro della Cultura francese Fleur Pellerin e Dick Costolo, CEO di Twitter

Fra le novità 2015 un’opera d’arte digitale in continua evoluzione basata sui Tweet

La #MuseumWeek 2015, il grande evento globale di Twitter dedicato alla cultura, è stata lanciata ufficialmente ieri a Parigi alla presenza di Fleur Pellerin, Ministro della Cultura francese e Dick Costolo, CEO di Twitter. Un’appuntamento imperdibile, dal 23 al 29 marzo, per i musei di tutto il mondo che avranno modo di mettersi in luce e dialogare su Twitter con i visitatori nel corso di 7 giorni, attraverso 7 temi e utilizzando 7 hashtag.

Rispetto alla prima edizione 2014, che ha riscontrato un notevole successo in termini di adesioni e conversazioni, quest’anno, grazie alla collaborazione di Twitter con BRIGHT, un collettivo di artisti, sarà possibile vedere le conversazioni legate alla #MuseumWeek trasformarsi in tempo reale in un ‘online artwork’, un’opera d’arte digitale che si evolverà continuamente in base ai Tweet legati all’iniziativa. BRIGHT, in collaborazione con l’artista Marcin Ignac, produrrà così un’opera digitale totalmente innovativa accessibile sul sito www.museumweek2015.org. L’opera si potrà anche vedere a Parigi grazie a un’installazione dedicata presso la Cité de l’Architecture et du Patrimoine e su diversi touch screen collocati in città.

I dati sulle conversazioni che andranno a costituire l’opera non saranno raccolti solo a livello globale ma anche a livello locale. In questo modo, ogni Museo avrà la possibilità di visualizzare e rendere visibile ai visitatori sia l’opera d’arte globale, che raffigurerà la conversazione mondiale sulla #MuseumWeek, sia l’online artwork locale basato unicamente sui Tweet e sulle interazioni del proprio account. Ogni museo potrà quindi mostrare ai visitatori un’opera d’arte unica!

A poco meno di un mese dall’apertura delle registrazioni, sono già oltre 1000 i musei e le istituzioni culturali che si sono iscritti, provenienti da oltre 40 Paesi. L’Italia, che lo scorso anno aveva visto l’adesione di 74 musei italiani, conta già 86 iscrizioni, fra cui @Museo_MAXXI, @Museo_MADRE, @museiincomune, @LaTriennale, @gamtorino… La lista completa delle istituzioni internazionali che hanno aderito è disponibile a questo indirizzo.

La scorsa edizione della #MuseumWeek aveva visto l’adesione di oltre 630 musei europei, spesso già attivi su Twitter, che hanno convogliato la loro passione all’insegna di un unico obiettivo: rendere accessibile la cultura a chiunque, ovunque nel mondo. L’obiettivo per il 2015 è duplice: dare una dimensione mondiale a questa iniziativa e accedere a un pubblico ancora più ampio, sempre attraverso una modalità ludica e partecipativa.

Il Programma della #MuseumWeek 2015

Lunedì 23 marzo #secretsMW
Lunedì fate scoprire al pubblico la vita quotidiana delle vostre istituzioni, il “dietro le quinte” e magari anche qualche segreto ben custodito.

Martedì 24 marzo #souvenirsMW
Martedì invitate il vostro pubblico a condividere i ricordi che hanno di una loro visita al museo, ad esempio attraverso un oggetto (foto, magnete, mug, libro, cartolina) o un incontro o un momento che ha lasciato il segno. Per i bookshop interni sarà l’occasione ideale per presentare i propri prodotti di punta.

Mercoledì 25 marzo #architectureMW
Mercoledì raccontate la storia del vostro edificio, dei suoi giardini, del suo quartiere e dei suoi luoghi emblematici. Un modo per presentare la vostra istituzione da un’altra prospettiva.

Giovedì 26 marzo #inspirationMW
Giovedì invitate il pubblico a catturare, intorno a sé, dei contenuti correlati alle specializzazioni delle vostre istituzioni! L’arte, la scienza, la storia, l’etnografia… sono dappertutto intorno a noi. E con gli smartphone ormai tutti noi possiamo inventare e creare.

Venerdì 27 marzo #familyMW
Venerdì presentate al pubblico tutto ciò che offre la vostra istituzione per rendere una visita in famiglia o con la scuola un’esperienza indimenticabile: in loco (contenuti online, aree dedicate, audioguide, laboratori, visite guidate…) oppure online (materiale didattico, opuscoli, giochi). E incoraggiate il pubblico a condividere la sua esperienza.

Sabato 28 marzo #favMW
Sabato sarà il giorno dei colpi di fulmine! Incoraggiate i visitatori a condividere – con una foto, un video o un Vine – ciò che hanno amato di più del museo. Approfittatene per mettere in evidenza i fiori all’occhiello delle vostre istituzioni (opere, dispositivi, spazi…) e utilizzate Twitter come strumento per orientare la visita!

Domenica 29 marzo #poseMW
Domenica invitate i vostri visitatori a considerare il museo come un set e a mettersi al centro della scena. Pose, meme, selfie, … lasciate che il pubblico occupi lo spazio a modo suo. Stimolate la partecipazione con l’aiuto del personale dell’istituzione!

Annunci