Ca’ Foscari adotta le soluzioni di pagamento virtuale di AirPlus per le trasferte dei docenti

L’Università Ca’ Foscari Venezia è il primo Ateneo in Italia a dotarsi dei sistemi di pagamento di AirPlus International, società multinazionale leader nelle soluzioni di pagamento e analisi delle spese di viaggio aziendali, per il pagamento delle trasferte di docenti e personale in missione. Sono in media un migliaio le missioni che ogni anno l’Ateneo autorizza principalmente per motivi di ricerca e studio che verranno da ora in poi saldate attraverso l’utilizzo di carte di credito “virtuali” Mastecard generate da AirPlus. Il sistema permette all’Ateneo di ricevere una rendicontazione in tempo pressoché reale dei costi, riduce considerevolmente i tempi di gestione di ogni singola pratica di missione, limita l’anticipo di denaro da parte di chi va in trasferta e assicura un processo rapido, controllato e assolutamente lineare oltre a consentire di impiegare più efficacemente il personale dell’Ateneo per supportare l’organizzazione delle trasferte. Tutte le transazioni effettuate vengono rendicontate e riportate nell’estratto conto mensile che l’Ateneo riceve in formato digitale già ripartite per progetto di ricerca, dipartimento, missione etc. Cà Foscari ha inoltre scelto di ricevere il flusso elettronico della spesa con cadenza giornaliera e, tramite il portale online di AirPlus, ha quindi accesso a un dato sempre aggiornato.

“L’integrazione dei sistemi di pagamento AirPlus nei sistemi informatizzati adottati da Ca’ Foscari testimonia la nostra capacità di implementare soluzioni altamente personalizzate in grado di rispondere puntualmente anche alle esigenze della Pubblica Amministrazione”, ha commentato Diane Laschet, Amminstratore Delegato di AirPlus International Italia. “L’esperienza Ca’ Foscari insegna che anche nella PA è possibile introdurre strumenti e soluzioni di pagamento che contribuiscono ad aumentare la trasparenza, l’efficienza amministrativa e a far risparmiare soldi allo Stato pur assicurando elementi di flessibilità operativa”.

“Si tratta di una scelta strategica per una maggior sostenibilità e snellimento delle pratiche amministrative interne”, spiega il rettore di Ca’ Foscari, Carlo Carraro. “Sono due aspetti che caratterizzano il nostro ateneo, primo in Italia nella classifica internazionale Green Metric che certifica gli atenei più verdi. La dematerializzazione è una pratica importante per la nostra Università. Abbiamo eliminato la carta in moltissimi ambiti, dall’introduzione del libretto universitario elettronico, alla tesi digitale, passando per le sedute degli organi di Senato accademico e Cda fatte solo con documentazione su personal computer. Con ricadute positive su emissioni e costi. Abbiamo monitorato e ridotto i consumi dei nostri edifici e la sede di Ca’ Foscari è il più antico edificio del Mondo certificato LEED superando l’Empire State Building”.

L’utilizzo del sistema di pagamento di AirPlus permette a docenti e personale, una volta autorizzata la missione e il budget per essa stanziato tramite le apposite procedure on line già in uso a Ca’ Foscari, di utilizzare in autonomia una carta di credito virtuale Mastercard per il pagamento dei soli servizi di viaggio: compagnie aeree, alloggio, vitto, e altro associati alla trasferta. Il sistema di AirPlus permette all’Ateneo di ricevere una rendicontazione in tempo pressoché reale della spesa.

Con il monitoraggio delle tratte di viaggio e la loro ottimizzazione sistemica permessa dalla rendicontazione unica, Ca’ Foscari è in grado di ridurre i consumi di CO2 e ridurre l’impronta di carbonio dell’ateneo (che ha anche la certificazione di qualità per la gestione del sistema di monitoraggio del carbon footprint).

 

VENEZIA 12/04/14 - Cerimonia per le lauree triennali in piazza San Marco ospite Alessandro Baricco.

VENEZIA 12/04/14 – Cerimonia per le lauree triennali in piazza San Marco ospite Alessandro Baricco. ©Andrea Pattaro/Vision

Annunci