Diagnosi più veloci e affidabili con il proiettore laser 3LCD di #Sony

Il St. Antonius Hospital, ospedale con sede nei Paesi Bassi, ha dotato tutte le sue sale riunioni del Sony VPL-FHZ55, il primo proiettore laser 3LCD al mondo che supporta una collaborazione veloce, efficiente e affidabile fra le equipe mediche.

Presentazione generale

Il St. Antonius Hospital è una clinica universitaria moderna con sede a Utrecht, nei Paesi Bassi, particolarmente rinomata per la cura dei pazienti affetti da patologie cardiovascolari, polmonari e oncologiche. Fra tutte le varie sedi, l’ospedale conta circa 5.500 membri del personale, 850 posti letto e 548.000 appuntamenti all’anno per pazienti ambulatoriali.

La sfida

Il nuovo St. Antonius Hospital di Utrecht è stato inaugurato il 16 settembre 2013. A livello tecnico, la struttura, che sostituisce le sedi Overvecht e Oudenrijn di Utrecht, doveva essere dotata di attrezzature all’avanguardia. Il team di gestione dell’ospedale era alla ricerca di un partner affidabile che fornisse una soluzione di sistema audiovisivo e di immagini innovativa e che fosse in grado di integrare il sistema nell’infrastruttura ospedaliera esistente. Il sistema di videoconferenze, elemento centrale del pacchetto, è fondamentale per migliorare il coinvolgimento del personale.

La soluzione

La tecnologia all’avanguardia di Sony rappresenta la componente fondamentale della soluzione che AVEX ha integrato nell’infrastruttura del St. Antonius Hospital. Board room_low

L’ospedale ha optato per una nuova soluzione di proiezione di Sony, in grado di migliorare la comunicazione non solo fra le equipe mediche, ma anche con le altre quattro sedi presenti nei Paesi Bassi. 22 sale riunioni e incontri dell’ospedale St. Antonius di Utrecht sono dotate del primo proiettore laser 3LCD al mondo, il Sony VPL-FHZ55.

“Dopo aver partecipato all’Integrated Systems Europe (ISE) di Amsterdam, evento fieristico del 2013 in cui i proiettori furono presentati per la prima volta, AVEX è rimasta piacevolmente impressionata dal livello tecnologico e dalla qualità dell’immagine offerta”, afferma Schaap, Channel Account Manager Presentation & Communication Group di Sony Europe.

 

Il risultato

Il personale del St. Antonius Hospital è entusiasta di poter lavorare con questa nuova soluzione audiovisiva e diIMG_5754_low immagini fornita da AVEX in collaborazione con Sony, Crestron e Cisco. Grazie al VPL-FHZ55 di Sony, AVEX ha fornito immagini chiare e visibili all’interno delle 22 sale riunioni e incontri, rendendo più efficiente la collaborazione interna ed esterna: il primo proiettore laser 3LCD al mondo trasmette videoconferenze fra le cinque sedi dell’ospedale, altre aziende sanitarie e le 22 sale del Nieuwegein. La combinazione esclusiva di Sony fra sorgente di luce al laser ad efficienza elevata con la più recente tecnologia del pannello 3LCD BrightEra™ consente al personale di condividere e analizzare grafici, rapporti o radiografie con dettagli straordinariamente nitidi e contrasto elevato. Grazie alla qualità delle immagini superiore delle videoconferenze, gli specialisti possono scambiarsi informazioni sui profili dei pazienti in modo rapido ed efficace, anche a distanza. A livello medico, questo eccezionale proiettore 3LCD contribuisce a ottenere diagnosi più veloci e affidabili e a prendere decisioni più sicure, a vantaggio del paziente e dell’intera struttura ospedaliera.

Perché scegliere il proiettore laser 3LCD di Sony?

Il St. Antonius Hospital ha scelto il proiettore laser 3LCD di Sony per i costi di esercizio totali (TCO), notevolmente migliori rispetto a quelli offerti da un proiettore tradizionale. Mentre le lampade dei proiettori tradizionali hanno una durata massima di un migliaio d’ore, la sorgente di luce al laser del Sony VPL-FHZ55 può raggiungere circa 20.000 ore di autonomia. Inoltre, la funzione Luminosità costante del VPL-FHZ55 garantisce l’affidabilità delle diagnosi del St. Antonius Hospital, offrendo immagini di qualità sempre eccellente: la luminosità resta pari a 3.000 lumen per l’intero ciclo di vita (20.000 ore) della sorgente di luce al laser. I cicli di sostituzione del filtro sincronizzati (20.000 ore) mantengono le massime condizioni operative del proiettore e, allo stesso tempo, riducono ulteriormente gli interventi di manutenzione. Inoltre, la sorgente di luce al laser del VPL-FHZ55 può essere accesa e spenta in maniera istantanea, per un notevole risparmio di tempo durante la riunione. “Quando un proiettore non funziona in maniera efficiente, il medico perde del tempo prezioso che potrebbe dedicare ai pazienti. Il proiettore di Sony evita questo tipo di problemi”, aggiunge Schaap.

Dieci buoni motivi per passare alla proiezione laser

Annunci